A Subbiano conclusi con successo i tre incontri a sostegno della genitorialità

Si sono conclusi al Centro l’Accordo di Subbiano i tre incontri i sulla genitorialità organizzati dal Comune che sono stati molto apprezzati dai genitori, nonni e educatori.

Sicuramente quello del sostegno alla genitorialità è un percorso da continuare per l’Amministrazione Comunale di Subbiano visto il successo delle adesioni e gli apprezzamenti ricevuti., che fanno onore a

Nadia Casini, assessore del Comune di Subbiano, che ha progettato gli incontri con i pedagogisti per offrire ai genitori, prima di tutto, un bagaglio pratico per avere una relazione con i figli la più efficace possibile.

Tre pedagogisti che si sono rivelati, ma questo era indubbio visti i loro profili e curriculum, una eccellente risposta alla genitorialità suoi tre temi scelti per il progetto “Loro Crescono e noi?”.

Giuliana Aquilanti, Antonella Artiaco e Lorenzo Barbagli sono stati capaci di creare un ambiente di dialogo che e’stato uno scambio di esperienze per poi indicare delle tecniche pratiche educative per relazionarsi con i ragazzi, e come dice Nadia Casini”Ora lasciamo una buona impronta” .

Loro Crescono e noi? E’il caso di ripeterlo per dire che anche gli adulti con questi momenti d’incontro si sono sicuramente arricchiti di tecniche educative familiari, Giuliana Aquilanti ha ricordato che bisogna essere più attenti e sensibili all’ascolto , Antonella Artico si è detta soddisfatta per gli spunti di riflessioni emersi nei tre giorni dove i genitori si sono aperti e si sono raccontati presentando tematiche da un ounto di vista differente da quello del pedagogista, mentre Lorenzo Barbagli ritorna sul team educativo in cui rientra tutta la famiglia allargata, ma anche i vicini , educatori, insomma oggi è necessario fare squadra, e recuperare il senso di condivisione che nel tempo si è un po’ perso.

“Abbiamo concluso il Percorso Genitoriale con un “arrivederci” alla primavera. “ dichiara l’assessore Casini”Mi fa piacere ringraziare coloro che hanno avuto fiducia ed hanno partecipato a questo primo ciclo di tre incontri e tutti quelli che hanno contribuito alla realizzazione.”e conclude ricordando la piccola pergamena donata ai partecipanti” Ci siamo lasciati con questa frase di madre Teresa di Calcutta ” I figli sono come gli aquiloni :insegnerai a volare ma non voleranno il tuo volo. Insegnerai a sognare ma non sogneranno il tuo sogno. Insegnerai a vivere ma non vivranno la tua vita.Ma in ogni volo, in ogni sogno e in ogni vita rimarrà per sempre l’impronta dell’insegnamento ricevuto. “