venerdì, Febbraio 23, 2024

Centri estivi organizzati dal Comune di Bibbiena: arte in ri-circolo e settimane verdi

I PIU' LETTI

Anche per quest’anno il Comune attraverso l’assessore alla Pubblica istruzione, promuove i centri estivi. Ci sono due offerte dedicate ai bambini più piccoli da 3 a 6 anni dal 3 al 28 luglio 2023 presso la Scuola dell’Infanzia Bibbiena e 

il C.I.A.F. di Soci e le settimane verdi 31 luglio-4 agosto (I fiumi che cambiano), 21-25 agosto (I rimedi della nonna. Alla scoperta delle erbe), dal 28 agosto al 1settembre

(Alla ricerca dell’albero natale. Antiche credenze). Tutta la programmazione è stat curata dalla pedagogista comunale Dr. Francesca Menchini, insieme agli educatori professionali della Cooperativa Koiné e dell’Associazione Archimenia..

I centri estivi dedicati ai bambini dai 3 ai 6 anni, che già frequentano la scuola dell’infanzia, sono incentrati quest’anno sul valore del recupero e del riciclo. I bimbi potranno utilizzare oggetti di uso quotidiano in modo alternativo, dandogli nuova forma, e potranno creare delle vere e proprie opere d’arte con i materiali “di scarto”. 

I centri estivi di Soci e Bibbiena saranno aperti per quattro settimane dal lunedì al venerdì, dalle 8.00 alle ore 13.00, senza pasto. 

Il modulo per la domanda di iscrizione potrà essere scaricato dal sito web del comune a partire dal 28 maggio 2023. La domanda compilata e firmata, dovrà essere inviata entro e non oltre il 18 giugno 2023.Per entrare sul sito del comune di Bibbiena, digitare: www.comunedibibbiena.ar.it

Cliccare servizi educativi centri estivi. Inviare il modulo e la copia del documento al seguente indirizzo e-mail: sandra.sonni@comunedibibbiena.ar.it 

Venerdì 30 giugno 2023 Ore 18:00 I genitori che vorranno parlare con gli educatori e ricevere informazioni sui centri estivi potranno partecipare all’incontro, che si terrà presso la sede d’iscrizione: C.I.A.F. di Soci e Scuola dell’Infanzia di Bibbiena Stazione.

Le famiglie in particolare stato di disagio economico possono richiedere, la riduzione della quota di compartecipazione alla spesa di gestione del servizio prevista. 

Le Settimane Verdi del comune di Bibbiena per i bambini-ragazzi dai 6 ai 14 anni compiuti, come ogni anno saranno avventurose e educative. 

I ragazzi andranno alla scoperta delle ricchezze naturali del nostro territorio, osserveranno come i fiumi sono cambiati nel tempo, esplorando le loro rive e scoprendone le caratteristiche. Andranno alla scoperta delle erbe, che nascono rigogliose nelle zone casentinesi e ne apprenderanno le proprietà. Andranno infine alla ricerca del proprio “albero guida” immersi in un’atmosfera caratterizzata da leggende e antiche credenze. Le attività si svolgeranno sul territorio casentinese, ma avranno base al C.I.A.F. di Soci, in caso di pioggia. 

Il servizio di trasporto sarà fornito dall’Amministrazione nell’ambito del territorio comunale con delle fermate prestabilite. Il centro estivo sarà aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle ore 13.00, senza pasto.

Il modulo per la domanda di iscrizione potrà essere scaricato dal sito web del comune a partire dal 25 giugno. La domanda compilata e firmata, dovrà essere inviata entro e non oltre il 16 luglio 2023.

L’Assessore Francesca Nassini commenta: “Anche quest’anno proponiamo alle famiglie un ricco programma con proposte educative importanti. Oltre a questo il nostro supporto è anche economico, in quanto i progetti per i centri estivi sono a prezzi assolutamente contenuti per andare incontro alle famiglie. Il progetto dei centri estivi – che vede coinvolte realtà importanti del territorio come l’associazione Archimenia, la cooperativa Koinè e i loro professionisti – è per noi un motivo di grande orgoglio perché si inserisce in quel pacchetto di interventi che abbiamo sostenuto nel tempo per aiutare la conciliazione dei tempi e quindi sostenere le famiglie nel periodo estivo”. 

ULTIM'ORA

Lam Ambiente capofila di un progetto europeo per moduli abitativi a impatto zero

Lam Ambiente, azienda casentinese che si occupa di strutture in bioedilizia pubblica e privata, è capofila di un importante progetto europeo per la realizzazione di moduli abitativi a impatto zero per la protezione civile, realizzato in collaborazione con l’Università di Firenze, in particolare con un gruppo di ricerca del Dipartimento di Architettura.  Il progetto si chiama nZEM e il suo obiettivo è quello di favorire la cooperazione tra imprese e organismi di ricerca promuovendo lo sviluppo e la prototipazione di elementi costruttivi modulari e flessibili che sono realizzate per rispondere a varie esigenze funzionali e tecnico-normative come risparmio ed efficienza […]

More Articles Like This