giovedì, Maggio 30, 2024

“Conoscere per proteggersi”: a Poppi la protezione civile incontra gli studenti

I PIU' LETTI

Un percorso informativo sui potenziali pericoli presenti sul territorio e sulle buone pratiche per proteggersi in caso di calamità naturali: è questo l’obiettivo del progetto “Conoscere per proteggersi” che nella giornata di giovedì scorso ha coinvolto gli studenti delle scuole di Poppi in un incontro con i volontari della protezione civile provinciale e le associazioni di volontariato.

Presenti all’evento il sindaco di Poppi Carlo Toni, l’assessore alla scuola Giovanna Tizzi, la dirigente scolastica Alessandra Mucci, il vice presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino Roberto Pertichini, le associazioni di volontariato di Anpas, Misericordia di Poppi e Gruppo Protezione Civile Montevarchi e i ricercatori dell’INGV che con l’ausilio di supporti visivi creati appositamente per l’occasione, hanno fornito tutte le informazioni utili, in relazione all’età degli studenti, per poter affrontare al meglio un’emergenza, proteggendo se stessi e chi gli è vicino. Sono state analizzate sommariamente le cause dei terremoti, delle alluvioni, delle frane e degli incendi di bosco e per ciascuno di questi pericoli sono state fornite delle indicazioni di massima su come affrontarli e su quali comportamenti da adottare. Particolare attenzione è stata posta sul corretto uso del numero unico di emergenza 112 per attivare il soccorso.

Al termine degli incontri informativi gli studenti hanno avuto modo di conoscere dal vivo gli operatori ed i mezzi che vengono utilizzati nella gestione delle emergenze di protezione civile.

Il progetto è stato ideato e coordinato congiuntamente dalla Provincia di Arezzo e dal Coordinamento del Volontariato di Protezione Civile provinciale, in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Provinciale, l’INGV di Arezzo e l’Unione dei Comuni Montani del Casentino.

ULTIM'ORA

All’ufficio postale di Chitignano arrivano nuovi servizi

È arrivato anche nell’Ufficio Postale di Chitignano Polis, il progetto ideato da Poste Italiane per rendere gli Uffici Postali nei comuni con meno di 15mila abitanti la Casa dei servizi digitali.  Gli interventi di ristrutturazione effettuati presso la sede di piazza Arrigucci, 4, infatti, hanno consentito il rinnovo dell’impianto di illuminazione, la tinteggiatura, nuovi arredi, postazioni ergonomiche, nuovo ATM.   Margherita Righini, direttrice ufficio Chitignano: l’ufficio è mono operatore, io sono direttrice da 20 anni ed ho un ottimo rapporto con i clienti: negli anni sono diventata un punto di rifermento, costruendo rapporti basati sulla fiducia personale e nell’azienda.   Quali […]

More Articles Like This