giovedì, Giugno 13, 2024

Eventi, ordinanze, servizi: arriva “CasentinoApp” per sapere tutto con un click

I PIU' LETTI

Si chiama CasentinoApp, è l’evoluzione della “vecchia” applicazione “Sicurezza in Casentino” e da oggi è attiva per tutti i cittadini della vallata. Un’evoluzione del servizio di comunicazione accolto con entusiasmo dai sindaci dell’Unione dei Comuni del Casentino con attraverso i loro uffici aggiorneranno l’applicazione con informazioni non più solo legate alla sicurezza del territorio.

L’App, che rispetta tutti i nuovi requisiti imposti dagli store Android e Apple 2023/2024, permette infatti di visualizzare tramite delle mappe, le aree di attesa sicura per la popolazione, le farmacie aperte e di turno in tempo reale, i defibrillatori semiautomatici Dae, le stazioni di ricarica per auto, le stazioni di ricarica per e-bike, il soccorso stradale (per questo servizio è previsto l’attivazione nel 2024).

Tutte le mappe caricate e disponibili si aprono sul comune di residenza selezionato dal cittadino, ma è possibile avere una visione completa di tutto il Casentino con un tap su: “Tutto il Casentino”. Per visualizzare le aree di attesa, Dae, le stazioni di ricarica auto e le stazioni di ricarica e-bike più vicine rispetto alla propria posizione è invece sufficiente fare tap su “La tua posizione”.

Questa nuova applicazione costituisce un autentico strumento di immediato accesso, volto a consentire la consultazione di comunicazioni, iniziative di sensibilizzazione, eventi e notizie di rilevanza pubblica, provenienti dai comuni prescelti e dai rispettivi organi di Polizia Municipale affiliati. Gli utenti avranno la possibilità di visualizzare in tempo reale, attraverso una mappa geolocalizzata, eventuali chiusure stradali per lavori in corso, incidenti in atto, nuove ordinanze emanate o varie situazioni di criticità presenti sul territorio.

ULTIM'ORA

Perseguita le alunne con frasi a sfondo sessuale: prof sospeso

“Atti persecutori” nei confronti di alcune studentesse di un istituto di istruzione superiore. Ad esercitarli un insegnante 65enne nei confronti del quale i carabinieri della Sezione operativa della compagnia di Agropoli, in provincia di Salerno, hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare della “sospensione dall’esercizio della professione di insegnante”.  L’ordinanza, spiega una nota a firma del procuratore Vincenzo Palumbo, è stata richiesta dalla procura ed emessa dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania. Le indagini sull’insegnante sono state avviate dopo la denuncia delle vittime e hanno permesso ai carabinieri di “ricostruire gli eventi e raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei riguardi dell’indagato che avrebbe assunto comportamenti […]

More Articles Like This