venerdì, Marzo 1, 2024

Firenze, stasera la manifestazione contro il DPCM del Governo

I PIU' LETTI

Stasera, alle ore 21.00, in piazza della Signoria a Firenze, scenderanno in piazza i cittadini Toscani per manifestare contro le decisioni, pesanti, prese dal Governo negli ultimi giorni, (soprattutto nei confronti di alcune categorie) che si stanno già manifestando nella quotidianità dell’intera popolazione.

Come abbiamo potuto vedere nei giorni passati gli animi si stanno sempre più scaldando e, forse per questo, il Sindaco di Firenze, Dario Nardella ha espresso preoccupazione , addirittura evocando comportamenti che non riflettono il sentimento della stragrande maggioranza degli italiani; Nardella si è espresso con una frase d’altri tempi:

«Non accetto che Firenze sia messa a ferro e fuoco dai neofascisti»

 

La manifestazione che sembra non sia stata preventivamente autorizzata, è stata promossa tramite i social e alcuni gruppi whatsapp anonimi che hanno fatto il giro del web.

La Questura di Firenze si aspetta un gran numero di persone provenienti da tutta la Regione e, per questo motivo, ha richiesto 500 uomini di rinforzi al Ministero dell’Interno che, difficilmente potranno arrivare, essendoci una manifestazione analoga a Bologna.

 

Nel volantino c’è una foto del centro di Firenze col Duomo in primo piano. Sotto, la scritta ‘Fate girare Firenze. «Il tempo delle richieste – recita il testo – è finito». «Dove sono – si legge sempre nel volantino – le 11 mila terapie intensive del decreto rilancio di Maggio?», «Quando arriveranno gli aiuti e i sostegni alle famiglie e ai lavoratori in difficoltà?». «Avete avuto mesi interi – prosegue il testo non firmato – per adeguare il Paese a una seconda ondata, avete costretto milioni di lavoratori a bloccarsi per la vostra incompetenza, il vostro terrorismo mediatico – si conclude nel documento – ha bloccato interi comparti dell’economia nazionale». «Non una manifestazione di categoria  ma la protesta pacifica del popolo».

 

ULTIM'ORA

Unione dei Comuni Montani del Casentino, giustizia al fianco dei cittadini

Garantire la presenza sul territorio di punti di contatto e di accesso al sistema giudiziario. E’ questo l’obiettivo dell’ufficio di prossimità attivo dal 2019 presso l’Unione dei Comuni Montani del Casentino e diventato in 5 anni un servizio-giustizia di riferimento per tutto il territorio. Dai 5 accessi del 2019, l’ufficio è arrivato a sfiorare i 90 del 2023 con 61 atti depositati presso il Tribunale di Arezzo, la maggior parte di questi per nomina ADS, rendiconti annuali e atti di straordinaria amministrazione, come accettazione dell’eredità, vendita o acquisto di veicoli, smobilitazione di titoli a beneficio di minori. L’ufficio è aperto […]

More Articles Like This