I Martedì ad Ambra sono davvero speciali

di Roberto Fiorini

Pro Loco significa letteralmente «a favore del luogo».
E la Pro Loco di Ambra è infatti un’associazione che nasce con l’obiettivo di promuovere e tutelare il luogo che rappresenta.

L’avventura ha inizio nel 1985 con il presidente Alighiero Pratesi, che dopo pochi mesi lascia il posto a Marcello Fantoni.
Grazie a lui e a un gruppo di persone volenterose, prende vita il primo evento organizzato per valorizzare il territorio valdambrino, la “Sagra della Lumaca”, e viene inoltre reintrodotto il “Carnevale di Ambra”.
Nel corso degli anni si susseguono vari presidenti, fino a giungere al 2003, anno in cui viene eletto Giuseppino Vietti.
Durante il suo mandato, il gruppo di volontari del paese inizia a organizzare eventi che fino ad allora non si erano mai visti, tra questi, il concerto del gruppo dei Nomadi del 16 luglio 2005.
L’attuale presidente, Alessio Ciabattini, riesce a continuare e migliorare il lavoro iniziato dai suoi predecessori.
Con il suo innumerevole gruppo di volontari, contribuisce a far aumentare gli eventi e le attività svolte nel paese di Ambra, introducendo delle iniziative capaci di attirare un gran numero di turisti nel piccolo borgo della Toscana.
Prima fra tutte è “Notti D’Ambra”: otto martedì dal mese di giugno a quello di agosto, in cui tutti i negozi del paese sono aperti ed è possibile degustare prodotti tipici del territorio toscano, accompagnati da musica e spettacoli per le vie del borgo.

Un’altra iniziativa da citare è la “Valdambra Running Color”: una corsa colorata attraverso le colline valdambrine, all’insegna della battitura del grano e della sua tipica cena.
Infine, la partecipazione della Pro Loco a “Gusti di Frontiera” a Gorizia: tre giorni di festa, duranti i quali la Pro Loco rappresenta la regione Toscana attraverso i gusti e i sapori della nostra cultura e tradizione.
Ho trascorso una bellissima serata a Notti d’Ambra martedì 5 luglio.
Una magica e inaspettata sorpresa.
Un paese intero coinvolto nell’accoglienza dei visitatori – tantissimi – che dalle prime ore della sera hanno invaso il centro storico chiuso al traffico ed animato dalla presenza in strada di bar, ristoranti, attività. commerciali, artigiani e musica.
Cibo per tutti i palati rigorosamente a chilometro zero con tutte le attività commerciali impegnate a regalare ai visitatori percorsi gastronomici straordinari.

Dalla bistecca della Fattoria di Rimaggio, al cocomero arricchito di frutti di stagione, dalle pizze alle torte vendute direttamente dalla Pro Loco, e ancora primi piatti originali e sfiziosi fino al pollo fritto e panini e schiacciate super imbottite.
Insomma, un tripudio di sapori ma anche di colori – con il paese illuminato a festa – e  musica nelle due piazze principali.
Una bellissima festa – ogni martedì sera fino al 9 agosto – piacevole e da trascorrere in un delizioso ed accogliente paese, in fondo non così lontano da Arezzo.
Ascoltiamo adesso le parole del presidente della Pro Loco di Ambra, Alessio Ciabattini.