giovedì, Giugno 13, 2024

L’Umbria Tuscany fa tappa a Poppi

I PIU' LETTI

Tappa aretina per il circuito Umbria Tuscany, con la 12esima edizione della GF Città di Poppi, che inaugura la fase estiva non solo del circuito biregionale (ma anche di altre due importanti challenge come Mtb Tour Toscana e Tour 3 Regioni) ma anche dell’intera stagione delle ruote grasse. La prova di Poppi è da tempo una delle gare più sentite dell’intero panorama toscano, con una partecipazione che anno dopo anno è diventata sempre più qualificata.

La prova, in programma il 23 giugno, si compone di due tracciati. Il principale misura 45 km per 1.450 metri di dislivello, non molto lungo ma al contempo estremamente intenso soprattutto considerando anche le alte temperature del periodo. Oltretutto si arriva a quota 1.100 metri per il GPM de La Docciolina (a cui è abbinata una cronoscalata intitolata a Marco Magni) posto nella prima parte di gara. Il tracciato è tutto all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, dal versante di Pratomagno. In alternativa è previsto il percorso medio di 28 km per 800 metri, inoltre sono abbinate alla gara la prova cross country per Esordienti e Allievi e la ciclopedalata non competitiva.

Partenza per tutte le gare da Via Conti Guidi, nella zona del bellissimo Castello assolutamente da vedere, con lo start per il percorso lungo alle ore 9:30, a seguire la partenza del medio e delle categorie giovanili. Alle 13:30 l’inizio delle premiazioni nell’ambito del pasta party con riconoscimenti per i primi 3 uomini e donne e i primi 8 di ogni categoria. Il costo delle iscrizioni è di 25 euro provvedendo entro il 31 maggio, poi si passa a 30 euro. Per i cicloturisti quota fissa di 20 euro. Pacco gara garantito ai primi 700 iscritti. Chi desidera le tracce GPX della Granfondo e del Classic può richiederle via WhatsApp al 3357826706 per avere l’invio del file.

ULTIM'ORA

Perseguita le alunne con frasi a sfondo sessuale: prof sospeso

“Atti persecutori” nei confronti di alcune studentesse di un istituto di istruzione superiore. Ad esercitarli un insegnante 65enne nei confronti del quale i carabinieri della Sezione operativa della compagnia di Agropoli, in provincia di Salerno, hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare della “sospensione dall’esercizio della professione di insegnante”.  L’ordinanza, spiega una nota a firma del procuratore Vincenzo Palumbo, è stata richiesta dalla procura ed emessa dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania. Le indagini sull’insegnante sono state avviate dopo la denuncia delle vittime e hanno permesso ai carabinieri di “ricostruire gli eventi e raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei riguardi dell’indagato che avrebbe assunto comportamenti […]

More Articles Like This