martedì, Aprile 23, 2024

Medici anti covid nelle scuole: l’Asl pubblica il bando

I PIU' LETTI

Il medico nelle scuole è alle porte. L’Asl ha pubblicato l’avviso al quale i medici interessati possono rispondere  “manifestando” il loro interesse. I medici interessati avranno 15 giorni di tempo per rispondere ad iniziare da oggi (sabato 5 settembre)
I requisiti sono la laurea in medicina, l’abilitazione  all’esercizio della professione e l’iscrizione all’Ordine dei medici. Una porta si apre per i giovani medici: possono infatti presentare la domanda anche gli specializzandi iscritti all’ultimo o al penultimo anno delle scuole di specializzazione.
Possono fare domanda anche tutti i medici, laureati e iscritti all’Ordine, che però non hanno fatto la scelta di una specializzazione.
Un’altra porta si riapre, in questo caso, per i medici in pensione che non abbiano però compiuto il settantesimo anno d’età. All’elenco che formerà la Asl possono chiedere di essere iscritti anche i laureati in medicina, anche se privi di cittadinanza italiana, abilitati all’esercizio della professione secondo i rispettivi ordinamenti di appartenenza.
Una volta formato l’elenco dei medici, gli incaricati saranno assegnati al Dipartimento di prevenzione e svolgeranno il loro lavoro nei plessi scolastici dei servizi educativi dalla scuola primaria alle superiori presenti nel territorio di competenza della Asl Tse. Difficile, ad oggi, prevederne il numero: si dovrà attendere la fine delle iscrizioni e quindi valutarne il numero.
Il loro compito sarò quello di prevenire, contenere e gestire i potenziali casi e focolai di Covid 19. E lo faranno supportando la scuola e i medici curanti, sia degli alunni che del personale scolastico.
La durata dell’incarico sarà in relazione all’evoluzione dell’emergenza Covid

ULTIM'ORA

L’artigianalità e la riscoperta della bellezza con la formazione giovani

“Sostenibilità, artigianalità e umanità. Sono queste le parole che caratterizzano maggiormente la sfida più grande che oggi hanno i territori interni della nostra regione e dell’Italia, che possano dare l’esempio al mondo di come le cose belle e uniche si possono creare solo attraverso le mani sapienti dell’essere umano”. Con queste parole Denise Vangelisti parla del progetto attivato all’interno dell’azienda Freschi&Vangelisti sul fronte dell’artigianalità e sulla formazione di figure interne su tecniche antichissime di lavorazione dei metalli che sono quasi in via di estinzione come il micro mosaico e lo smalto a fuoco. Alcune ragazze che lavorano in azienda hanno […]

More Articles Like This