martedì, Aprile 23, 2024

Saione: vendevano pesce congelato scaduto, sequestrato e distrutto dalla PM

I PIU' LETTI

Nel corso della consueta attività di controllo in zona Saione, un ufficiale e alcuni agenti della polizia municipale si sono recati in un esercizio commerciale di prodotti etnici gestito da una donna africana.

Nel negozio hanno rinvenuto 25 chili di pesce congelato posto in vendita nonostante la scadenza riportasse la data del 18 febbraio 2020 e 5 chili di altri generi alimentari non tracciati e dunque di provenienza incerta.

Inoltre, all’interno del locale, così come pure davanti alla sua vetrina, erano presenti numerose persone che stazionavano senza compiere acquisti.

Di conseguenza, l’ufficiale e gli agenti hanno provveduto a sequestrare tutti i prodotti alimentari per procedere alla loro immediata distruzione. Inevitabile anche il verbale per la relativa violazione amministrativa.

Contemporaneamente è stato contestato il mancato rispetto della normativa anti-Covid, con successiva trasmissione degli atti alla prefettura per eventuali provvedimenti sospensivi dell’attività.

ULTIM'ORA

L’artigianalità e la riscoperta della bellezza con la formazione giovani

“Sostenibilità, artigianalità e umanità. Sono queste le parole che caratterizzano maggiormente la sfida più grande che oggi hanno i territori interni della nostra regione e dell’Italia, che possano dare l’esempio al mondo di come le cose belle e uniche si possono creare solo attraverso le mani sapienti dell’essere umano”. Con queste parole Denise Vangelisti parla del progetto attivato all’interno dell’azienda Freschi&Vangelisti sul fronte dell’artigianalità e sulla formazione di figure interne su tecniche antichissime di lavorazione dei metalli che sono quasi in via di estinzione come il micro mosaico e lo smalto a fuoco. Alcune ragazze che lavorano in azienda hanno […]

More Articles Like This