sabato, Febbraio 24, 2024

Sicurezza in Casentino: nasce l’app che informa i cittadini e raccoglie segnalazioni.

I PIU' LETTI

Un Casentino più sicuro, più informato, più vicino. E’ questo l’obiettivo che i comuni della vallata intendono centrare grazie all’applicazione “Sicurezza in Casentino”, disponibile dal primo settembre. Si tratta di un progetto sviluppato dal dottor Marco Innocenti di Bibbiena e abbracciato da tutti i comuni del territorio (Unione dei Comuni Montani, Bibbiena e Pratovecchio Stia).

Un vero e proprio strumento, di facile accesso, per consultare comunicazioni relative al Casentino, segnalazioni, allerte, criticità stradali, campagne di sensibilizzazione e informazioni di pubblica utilità. L’obiettivo è quello di avvicinare i cittadini alle istituzioni, semplificando il lavoro della pubblica amministrazione e della polizia municipale. Collegandosi all’applicazione, con un semplice click, sarà possibile vedere in tempo reale e in una mappa geolocalizzata, se un tratto di strada è chiuso per lavori, se ci sono incidenti in corso, nuove ordinanze emesse o criticità.

Un’apposita sezione dell’applicazione sarà inoltre dedicata alle previsioni meteo, con particolare attenzione alle allerte emanate dalla Regione e aggiornate in tempo reale. Ma i veri protagonisti saranno i cittadini che per la prima volta diventeranno parte integrante del progetto sicurezza grazie alla possibilità di inviare segnalazioni agli uffici comunali – allegando anche foto – i quali a loro volta trasmetteranno, con delle notifiche, comunicazioni relative a nuove ordinanze, servizi scolastici o sociali.

Un passo in avanti verso una vallata più sicura, che tutti i comuni hanno voluto compiere creando un rapporto diretto con i cittadini. L’applicazione è scaricabile gratuitamente da App Store e Google Play e per essere operativa richiede l’accettazione delle condizioni d’uso e la configurazione per il proprio comune di residenza.

ULTIM'ORA

In Casentino i campionati mondiali di pesca

Lontana dagli echi e dalle polemiche sulle prossime Olimpiadi invernali, c’è un’Italia, che si attrezza ad ospitare eventi mondiali in una cornice di sostenibilità: è il caso del torrente Solano, in provincia di Arezzo, dove si sta lavorando per organizzare, dal 4 al 7 Aprile, il Campionato del Mondo di Pesca alla Trota con Esche Naturali per Nazioni e per Club, assegnato al comune di  Castel San Niccolò. “Il Contratto di Fiume Casentino H2O, sottoscritto nel Dicembre 2022,  è partito proprio dalla pesca sportiva – ricorda Serena Stefani, Presidente del Consorzio di bonifica 2 Alto Valdarno, capofila del percorso partecipativo  – La prima […]

More Articles Like This