giovedì, Giugno 13, 2024

Stella Chiarini alle finali dei giochi matematici di Milano

I PIU' LETTI

Ma chi l’ha detto che le ragazze non sono brave nelle materie scientifiche? A Soci, come in tante altre scuole, non è così.

Stella Chiarini della II B della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Soci ha avuto accesso alle finali a Milano nei Campionati Internazionali dei Giochi Matematici promossi dalla Bocconi.

Stella ha disputato i quarti finale online, per poi passare alle semi finali ad Arezzo a cui partecipavano 200 ragazzi e ragazze e qui si è classificata tra i primi quindici per le finali a Milano.

Stella non è stata sola, ma sempre accompagnata dall’affetto della sua classe, dal sostegno della sua insegnate Giovanna Giovani e da tanti altri studenti degli istituti del Casentino.

La docente Giovanna Giovani, che ogni anno sostiene i suoi studenti nella partecipazione a questo tipo di manifestazioni, parla di un grande interesse delle ragazze nei confronti della matematica e in generale delle materie scientifiche.

La docente commenta: “La matematica deve essere proposta nel modo giusto e non come qualcosa di inarrivabile o di impossibile, ma come qualcosa di interessante e anche divertente. Partecipare a queste competizioni è una sfida che deve rientrare sempre in un’ottica di esperienza di vita e di opportunità, senza stress o pressioni. Sono felice di accompagnare i miei studenti in questi percorsi che poi diventano motivo di unione e di confronto”.

Stella dice di avere sempre avuto un’anima “matematica” e che da piccola contava sempre qualsiasi cosa. I numeri, insomma, sono stati presenti nella sua vita.

I suoi compagni si collegheranno con lei mentre sarà a Milano, questo per ribadire il bel clima creato a scuola su questo progetto di qualità.

Uff. Stampa Comune di Bibbiena

ULTIM'ORA

Perseguita le alunne con frasi a sfondo sessuale: prof sospeso

“Atti persecutori” nei confronti di alcune studentesse di un istituto di istruzione superiore. Ad esercitarli un insegnante 65enne nei confronti del quale i carabinieri della Sezione operativa della compagnia di Agropoli, in provincia di Salerno, hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare della “sospensione dall’esercizio della professione di insegnante”.  L’ordinanza, spiega una nota a firma del procuratore Vincenzo Palumbo, è stata richiesta dalla procura ed emessa dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania. Le indagini sull’insegnante sono state avviate dopo la denuncia delle vittime e hanno permesso ai carabinieri di “ricostruire gli eventi e raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei riguardi dell’indagato che avrebbe assunto comportamenti […]

More Articles Like This