Una “panchina rossa” nel cuore di Poppi per ribadire con forza il NO alla violenza sulle donne

In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne che si celebra il 25 novembre, il comune di Poppi domani mattina alle 11 installerà una panchina rossa davanti al Castello dei Conti Guidi, simbolo del paese.
L’obiettivo è quello di ribadire con forza il no alla violenza sulle donne ed esprimere un messaggio a favore delle pari opportunità.

“La panchina rossa che abbiamo deciso di installare è un segnale importante, un contributo che il nostro comune vuole dare per una maggiore sensibilizzazione su un tema così importante e purtroppo sempre attuale” ha dichiarato il sindaco di Poppi Carlo Toni.

“Il tema della violenza sulle donne ci sta particolarmente a cuore – ha dichiarato l’assessora alle politiche sociali nel comune di Poppi Giovanna Tizzi a nome di tutto il Consiglio Comunale – nel nostro territorio dal 2009 è aperto uno sportello di ascolto con personale appositamente formato in grado di accogliere le richieste di aiuto di donne in situazione di disagio o vittime di violenza di genere, e di orientarle verso i servizi provinciali appositi. Siamo presenti perché come istituzioni dobbiamo fare la nostra parte, sensibilizzare la comunità ma anche supportarla con servizi specifici”.

Lo Sportello è stato recentemente trasferito nel Centro per le Famiglie del Casentino in piazza Risorgimento 1 a Ponte a Poppi. Un indirizzo facilmente raggiungibile, vicino sia alla stazione ferroviaria che alla fermata degli autobus di linea, con un ampio ambiente progettato per garantire l’accoglienza e l’ascolto in tutta riservatezza.