venerdì, Febbraio 23, 2024

Bici in città, il 6 maggio si torna a pedalare a favore del diritto alla mobilità

I PIU' LETTI

Sabato 6 maggio 2023 si torna a pedalare tutti insieme con Bici in Città grazie a Uisp Comitato di Arezzo, Comune di Bibbiena, Pro loco di Soci e Bibbiena Stazione, Coldiretti e MTB Casentino, Gruppo Gestione Area Verde Aldo Moro di Soci. 

Il ritrovo è previsto alle ore 14,30 dall’area verde A. Moro di Soci dove si terrà la consegna dei gadget, la vendita delle magliette Uisp per beneficienza e la verifica dei partecipanti. Alle 15 è previsto la partenza della carovana due ruote attraverso la ciclopista con arrivo al parco dell’Arcobaleno di Bibbiena Stazione. A Bibbiena Stazione si terrà una merenda per tutti offerta da Coldiretti mentre la ripartenza per il rientro a Soci è prevista per le 17,30. 

Il 13 maggio è la giornata nazionale della bicicletta e migliaia di cittadini di oltre 150 città italiane, si ritroveranno insieme per le strade, uniti dalla voglia di pedalare in tranquillità per le vie cittadine e di riappropriarsi degli spazi urbani. La manifestazione mette al centro il tema della sicurezza stradale ovvero incentivare la realizzazione di piste ciclabili e percorsi “sicuri” è infatti un’opera fondamentale per promuovere l’uso della bicicletta come mezzo di locomozione.

Il progetto, il più generoso tra quelli promossi da Uisp, ha una lunga tradizione di interventi solidali e da anni raccoglie fondi da destinare sia ad associazioni operanti nei territori coinvolti, sia a progetti internazionali di rilevanza sociale.

L’Assessora alla Sport Francesca Nassini commenta: “Ogni anno la stessa gioia e lo stesso impegno. Questa manifestazione che accoglie famiglie e bambini e tutti coloro che amano la bicicletta, intende sensibilizzare sull’importanza della mobilità dolce e sostenibile, ma anche sulla sicurezza stradale nel rispetto dei pedoni e di coloro che utilizzano le due ruote. Un modo per stare insieme e per festeggiare la libertà di movimento attraverso strutture virtuose come le ciclopiste del nostro territorio. Ringrazio tutte le associazioni e i volontari che ogni anno rendono possibile questo piccolo miracolo”. 

ULTIM'ORA

Lam Ambiente capofila di un progetto europeo per moduli abitativi a impatto zero

Lam Ambiente, azienda casentinese che si occupa di strutture in bioedilizia pubblica e privata, è capofila di un importante progetto europeo per la realizzazione di moduli abitativi a impatto zero per la protezione civile, realizzato in collaborazione con l’Università di Firenze, in particolare con un gruppo di ricerca del Dipartimento di Architettura.  Il progetto si chiama nZEM e il suo obiettivo è quello di favorire la cooperazione tra imprese e organismi di ricerca promuovendo lo sviluppo e la prototipazione di elementi costruttivi modulari e flessibili che sono realizzate per rispondere a varie esigenze funzionali e tecnico-normative come risparmio ed efficienza […]

More Articles Like This