giovedì, Giugno 13, 2024

Castiglion Fiorentino, 12 dicembre, inaugurazione della mostra di arte contemporanea i mille Sgarbi

I PIU' LETTI

La grande mostra collettiva che selezionerà i migliori artisti del panorama nazionale e internazionale si svolgerà quest’anno a Castiglion Fiorentino. “I Mille di Sgarbi”, lo stato dell’arte contemporanea in Italia, aprirà i battenti sabato 12 dicembre alle ore 16.00.

Si tratta di una delle più grandi esposizioni di arte diffusa che abbraccerà i principali siti di interesse storico e religioso castiglionesi. Nei giorni scorsi è stato effettuato il sopralluogo da parte di Sauro Moretti, braccio destro dello storico d’arte Vittorio Sgarbi, e sono stati individuati 4 siti dove verranno allestite le mostre. Si tratta del Sistema Museale Castiglionese e le chiese di San Filippo più comunemente detta del “Collegio”, della Buona Morte e l’auditorium de “Le Santucce”.

Il professor Sgarbi si è detto entusiasta della scelta di collocare in più siti le opere che parteciperanno alla grande mostra collettiva dedicata agli artisti più rappresentativi del panorama nazionale e internazionale. L’iniziativa fotograferà lo Stato dell’Arte Contemporanea in Italia che dialoga con il tema della fede, dell’anima e dello spirito.

Nei prossimi giorni verranno svelate tutte le informazioni per partecipare alle selezioni di questa quarta edizione di “I Mille di Sgarbi” curate dallo stesso storico dell’arte. “Con la mostra collettiva si avrà anche l’opportunità di visitare alcuni siti storici, abitualmente chiusi al pubblico, dislocati in tutto il centro storico creando, in questo modo, anche un percorso ideale e un veicolo di promozione dei nostri tesori castiglionesi” conclude l’assessore alla Cultura, Massimiliano Lachi.

ULTIM'ORA

Perseguita le alunne con frasi a sfondo sessuale: prof sospeso

“Atti persecutori” nei confronti di alcune studentesse di un istituto di istruzione superiore. Ad esercitarli un insegnante 65enne nei confronti del quale i carabinieri della Sezione operativa della compagnia di Agropoli, in provincia di Salerno, hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare della “sospensione dall’esercizio della professione di insegnante”.  L’ordinanza, spiega una nota a firma del procuratore Vincenzo Palumbo, è stata richiesta dalla procura ed emessa dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania. Le indagini sull’insegnante sono state avviate dopo la denuncia delle vittime e hanno permesso ai carabinieri di “ricostruire gli eventi e raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei riguardi dell’indagato che avrebbe assunto comportamenti […]

More Articles Like This