Comune di Subbiano – Festa della Toscana in digitale venerdì 19 febbraio

La Toscana Terra di diritti con i nuovi diritti delle professioni digitali e i diritti dei lavoratori maturi” con questo tema il Comune di Subbiano celebra la Festa della Toscana 2020 i cui festeggiamenti iniziati il 20 Novembre scorso si concluderanno il 30 marzo prossimo.

Noi viviamo nella Regione che è la terra di Diritti dell’essere umano, la Toscana è stata il primo stato al mondo ad abolire nel 1786 la pena di morte , quindi celebrare questa Festa è importante per porre l’attenzione sul valore dell’ uomo come portatore di diritti che devono essere rispettati e garantiti ovunque e nel tempo” afferma l’Assessore alla cultura Paolo Domini“ In questo periodo di emergenza sanitaria è quanto mai indispensabile la tutela dei diritti dei cittadini, dei lavoratori , delle famiglie, come il diritto alla salute, il diritto al lavoro, il diritto allo studio , il diritto al ritorno alla libertà ” continua il Sindaco Ilaria Mattesini, “ Nel nuovo millennio il fenomeno della globalizzazione ,dell’innovazione tecnologica , del covid 19 hanno portato alla ribalta nuovi diritti da tutelare rispetto a quelli tradizionali “ continua il Presidente del Consiglio Comunale Luca Bianchi. L’Amministrazione Comunale di Subbiano ha così inteso ricordare questo momento importante della nostra storia di toscani con un incontro digitale live streaming venerdì 19 febbraio alle ore 10 , trasmesso in diretta sul canale you tube istituzionale dell’ente “Comune di Subbiano”, sulla pagina facebook “Subbiano per la Festa della Toscana” , e in differita sul canale digitale terrestre 87 Teletruria2/102tv alle 19,45

L’incontro tratta sia dei diritti delle nuove professioni digitali collegate ai diritti dei cittadini e delle imprese, sia i diritti dei lavoratori maturi nell’ambito dei processi economici di globalizzazione. “La tecnologia si evolve, il mercato si adegua con l’avvento di nuove figure digitali, questo fa sì che la domanda di professioni digitali sia in costante aumento e vada di pari passo con la costante evoluzione delle tecnologie”interviene Luca Bianchi presidente del Consiglio” L’arrivo sul mercato del lavoro delle nuove tecnologie vede sempre più investire le aziende nelle generazioni digitali intravedendovi nuove possibilità di crescita, scelte che possono portare il lavoratore maturo verso la perdita del proprio diritto al lavoro, mentre l’esperienza e la disciplina sono un valore aggiunto” .

Un percorso importante e ormai tracciato quello della digitalizzazione e proprio per questo non dobbiamo dimenticare il versante sicurezza, legato alla protezione dei dati considerando anche l’entrata in vigore del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (RGPD o GDPR General Data Protection Regulation ) un regolamento dell’Unione europea in materia di trattamento dei dati personali e di privacy. All’incontro dopo i saluti del Sindaco Ilaria Mattesini, della presentazione della giornata del Presidente del Consiglio Luca Bianchi, seguiranno gli interventi di Luca Baglioni VicePresidente di Confartigianato Arezzo, incentrato sulla digitalizzazione nelle piccole e medie imprese e della possibile convivenza con il rispetto dei diritti, mentre a parlare della protezione dei dati come diritto di libertà sarà l’avvocato Guido Paratico, responsabile della protezione dei dati del Comune di Subbiano, l’intervento sul digitale nelle nuove professioni è affidato a Giacomo Cariulo, presidente della Federazione Comunicazione di Confartigianato Arezzo , ed interessante prima delle conclusioni dell’assessore Paolo Domini alla cultura, sarà il confronto generazionale tra lavoratori maturi e nativi digitali 1958/1998 con Massimo Milizia e Benedetta Milizia , di Etruria Web, agenzia di comunicazioni, partnership di Cifi wikirail.it.