giovedì, Giugno 13, 2024

Coronavirus: 10 nuovi casi in provincia di Arezzo

I PIU' LETTI

La situazione dalle ore 14 del giorno 1 settembre alle ore 14 del giorno 2 settembre 2020 relativa alla diffusione del COVID, evidenzia nella Provincia di Arezzo 10 nuovi casi:

PROVINCIA DI AREZZO (n. nuovi casi 10)
Comune di sorveglianza San Giovanni Valdarno
Ragazza di 19 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, asintomatica

Comune di sorveglianza Arezzo
Bambina di 3 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, rientrata dalla Romania, asintomatica
Bambina di 4 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, asintomatica
Donna di 25 anni già in isolamento domiciliare, rientrata dalla Sardegna, asintomatica
Donna di 32 anni già in isolamento domiciliare, asintomatica, indagine in corso
Uomo di 33 anni già isolamento domiciliare, asintomatico, indagine in corso
Uomo di 26 anni esito da screening pre-ricovero, paucisintomatico
Uomo di 83 anni, esito da screening durante il ricovero, asintomatico

Comune di sorveglianza Cortona
Uomo 34 anni già in isolamento domiciliare, indagine in corso

Comune di sorveglianza Sansepolcro
Uomo di 57 anni già in isolamento domiciliare, indagine in corso

Il Dipartimento di Prevenzione in considerazione dei casi emersi in questi giorni in provincia di Arezzo ha intensificato l’attività di tracciamento dei contatti stretti. Tale attività ha evidenziato per il momento 28 contatti per i casi di Arezzo che sono già stati immediatamente posti in isolamento.

Al momento nella Asl Toscana sud est sono seguite 411 persone risultate positive al tampone. 2.680 persone sono in già in isolamento domiciliare o perché contatto di caso noto o perché provenienti da altri Paesi.
Ci sono 4 presso le malattie infettive dell’Ospedale San Donato di Arezzo.
L’identificazione dei casi ed il tracciamento dei contatti à stato possibile attraverso l’effettuazione di 2.080 tamponi.

ULTIM'ORA

Perseguita le alunne con frasi a sfondo sessuale: prof sospeso

“Atti persecutori” nei confronti di alcune studentesse di un istituto di istruzione superiore. Ad esercitarli un insegnante 65enne nei confronti del quale i carabinieri della Sezione operativa della compagnia di Agropoli, in provincia di Salerno, hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare della “sospensione dall’esercizio della professione di insegnante”.  L’ordinanza, spiega una nota a firma del procuratore Vincenzo Palumbo, è stata richiesta dalla procura ed emessa dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania. Le indagini sull’insegnante sono state avviate dopo la denuncia delle vittime e hanno permesso ai carabinieri di “ricostruire gli eventi e raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei riguardi dell’indagato che avrebbe assunto comportamenti […]

More Articles Like This