venerdì, Settembre 22, 2023

Coronavirus, 9 nuovi casi in provincia di Arezzo

I PIU' LETTI

La situazione dalle ore 14 del giorno 25 settembre alle ore 14 del giorno 26 settembre 2020 relativa alla diffusione del COVID, evidenzia nella provinicia di Arezzo 9 nuovi casi.

PROVINCIA DI AREZZO (9 nuovi casi)
Comune di sorveglianza Cavriglia
Donna di 53 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, asintomatica

Comune di sorveglianza di San Giovanni Valdarno
Uomo di 78 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso

Comune di sorveglianza di Terranova Bracciolini
Donna di 61 anni già in isolamento domiciliare in quanto sintomatica

Comune di sorveglianza di Capolona
Bambina di 8 anni già in isolamento domiciliare, asintomatica, ambito scolastico

Comune di sorveglianza di Castelfranco – Piandiscó
Uomo di 37 anni già in isolamento domiciliare, indagine in corso

Comune di sorveglianza di Castiglion Fiorentino
Uomo di 19 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, paucisintomatico
Uomo di 26 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso, sintomatico
Donna di 27 anni già in isolamento domiciliare, indagine in corso, asintomatica
Uomo di 49 anni già in isolamento domiciliare in quanto contatto di caso. Asintomatico

Il Dipartimento di Prevenzione in considerazione dei casi emersi in questi giorni ha intensificato l’attività di tracciamento dei contatti stretti.

Tale attività ha evidenziato per il momento, 32 contatti per i casi di Arezzo che sono già stati immediatamente posti in isolamento. Al momento nella Asl Toscana sud est 857 persone sono già in isolamento domiciliare o perché contatto di caso noto o perché provenienti da altri Paesi.

Ci sono 11 presso ricoverati le Malattie infettive e 4 in Terapia intensiva dell’Ospedale San Donato di Arezzo. L’identificazione dei casi ed il tracciamento dei contatti à stato possibile attraverso l’effettuazione di 1.995 tamponi.

ULTIM'ORA

I pensionati Spi diventano volontari del Parco del Casentino

In autunno la formazione e nel 2024 le attività. I pensionati dello Spi Cgil diventano volontari del Parco nazionale delle foreste casentinesi. “Le attività saranno molte – ha annunciato stamani Fiorenzo Pistolesi, responsabile della lega Spi di Bibbiena e Casentino. Supporto nella gestione della fauna, informazioni ai visitatori, presidio nei territori più sensibili, monitoraggio ambientale, … In autunno avremo le prime tre giornate di formazione dei nostri volontari che nel 2024 saranno a disposizione del Parco”. Protagonista della formazione sarà la cooperativa che segue le attività dei volontari per la Direzione del Parco: In Quiete. Il vice presidente Andrea Gambassini: […]

More Articles Like This