giovedì, Giugno 13, 2024

Covid-19: l’RSA Cosimo Serristori chiude le porte

I PIU' LETTI

Da oggi non è più possibile accedere all’RSA Cosimo Serristori da parte dei partenti degli ospiti della struttura. la decisione è stata presa dopo l’aumento dei casi di positività da Covid-19 registrati in questi giorni in provincia di Arezzo.

Come il precedente periodo di lockdowm “per sopperire a questa decisione e per mantenere un costante contatto grazie all’aiuto della tecnologia è operativa la stazione mobile di video conferenza, ovvero è stato ripristinato il kit composto da monitor webcam una connessione Wi-Fi per stabilire la connessione con lo smartphone o il computer del familiare e sarà come essere in struttura.

Si potrà quindi parlare e vedere il proprio caro durante la giornata e conferire con la struttura infermieristica che potrà descrivere dettagliatamente lo stato di salute dell’ospite. Con questo servizio cerchiamo di mantenere una costante vicinanza tra il familiare ed il proprio caro se pur attraverso un simbolico abbraccio virtuale” spiega il presidente dell’Ente Serristori, Alessandro Concettoni.

 

 

ULTIM'ORA

Perseguita le alunne con frasi a sfondo sessuale: prof sospeso

“Atti persecutori” nei confronti di alcune studentesse di un istituto di istruzione superiore. Ad esercitarli un insegnante 65enne nei confronti del quale i carabinieri della Sezione operativa della compagnia di Agropoli, in provincia di Salerno, hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare della “sospensione dall’esercizio della professione di insegnante”.  L’ordinanza, spiega una nota a firma del procuratore Vincenzo Palumbo, è stata richiesta dalla procura ed emessa dal gip del Tribunale di Vallo della Lucania. Le indagini sull’insegnante sono state avviate dopo la denuncia delle vittime e hanno permesso ai carabinieri di “ricostruire gli eventi e raccogliere gravi indizi di colpevolezza nei riguardi dell’indagato che avrebbe assunto comportamenti […]

More Articles Like This