sabato, Febbraio 24, 2024

E’ morto Stefano D’Orazio il batterista dei Pooh

I PIU' LETTI

E’ morto lo storico batterista dei Pooh, a 72 anni. D’Orazio è stata una colonna di uno dei più celebri gruppi italiani, distinguendosi anche come autore oltre che come musicista.

Il primo a dare la triste notizia della morte è stato Bobo Craxi, storico amico di D’Orazio, poco dopo si sono accavallati i messaggi e le conferme.
Su tutti, quella del leader del gruppo, Roby Facchinetti, che ha confermato sul suo profilo Instagram la triste notizia con questo messaggio sul suo profilo istagram:

STEFANO CI HA LASCIATO! Due ore fa… era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato… oggi pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando… poi, stasera, la terribile notizia. Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con se stessa. Preghiamo per lui. Ciao Stefano, nostro amico per sempre… Roby, Red, Dodi, Riccardo.

Lo stesso identico messaggio è stato condiviso sui profili social ufficiali di Dodi Battaglia, Riccardo Fogli e Red Canzian, che con D’Orazio avevano anche vissuto l’ultimo tour per festeggiare i cinquant’anni del gruppo.

ULTIM'ORA

In Casentino i campionati mondiali di pesca

Lontana dagli echi e dalle polemiche sulle prossime Olimpiadi invernali, c’è un’Italia, che si attrezza ad ospitare eventi mondiali in una cornice di sostenibilità: è il caso del torrente Solano, in provincia di Arezzo, dove si sta lavorando per organizzare, dal 4 al 7 Aprile, il Campionato del Mondo di Pesca alla Trota con Esche Naturali per Nazioni e per Club, assegnato al comune di  Castel San Niccolò. “Il Contratto di Fiume Casentino H2O, sottoscritto nel Dicembre 2022,  è partito proprio dalla pesca sportiva – ricorda Serena Stefani, Presidente del Consorzio di bonifica 2 Alto Valdarno, capofila del percorso partecipativo  – La prima […]

More Articles Like This