venerdì, Marzo 1, 2024

Giani presenta la nuova Giunta Regionale Toscana

I PIU' LETTI

149 pagine per raccontare il programma di Governo della Regione Toscana per i prossimi 5 anni. Ad illustrarlo davanti al nuovo Consiglio regionale toscano appena insediato è stato il presidente Eugenio Giani, che ha ricordato il suo essere il primo presidente del Consiglio regionale divenuto presidente della Giunta e, successivamente, ha puntualizzato la volontà di essere il “presidente di tutti i toscani”.
Al termine della presentazione del programma ai consiglieri, Giani ha reso noti i nomi scelti per comporre la Giunta regionale dell’undicesima legislatura.

Lo statuto della Regione Toscana lascia al presidente la possibilità di indicare fino ad otto assessori. Giani per il momento ne ha scelti sette, quattro uomini e tre donne:

– Stefano Baccelli;
– Simone Bezzini;
– Stefano Ciuoffo;
– Leonardo Marras;
– Monia Monni;
– Alessandra Nardini;
– Serena Spinelli.

Il presidente si è riservato di completare la squadra di Governo entro la prossima seduta consiliare, prevista per mercoledì 21. Le deleghe dei vari assessori saranno assegnate alla costituzione della Giunta.

Giani ha inoltre indicato Gianni Anselmi, Giacomo Bugliani e Iacopo Melio come ‘Consiglieri delegati’ prospettando inoltre una futura iniziativa di legge per portare a nove il numero dei componenti della Giunta regionale – così come consentito dalla norma nazionale – ed introdurre la figura del Sottosegretario alla presidenza, così come già fatto dall’Emilia Romagna.

ULTIM'ORA

Castiglion Fiorentino: Habemus Hortus

Finalmente quegli anziani frequentatori del bar davanti ai giardini di Porta Fiorentina hanno visto una fumata bianca, anzi una leggera nebbiolina, venire da quei giardini dove un Conclave di Operai per Lunghi Mesi non riuscivano a trovare la quadra, e a ridare alla città questo angolo storico, e de O ‘core de Castiglioni. . E’ stato un parto lungo e difficile, e quei vecchini non avevano neppure da appiccicare il naso alle reti del cantiere, tutti in fila a commentare come si deve in un cantiere che si rispetti, a guardare palata dopo palata i lavori procedere. E’ stato un […]

More Articles Like This