La psicologia del totalitarismo secondo il prof. Mattias Desmet

di Stefano Pezzola

Il 25 novembre 2021 decidevo di pubblicare il seguente articolo:
La paura fluttuante che spinge verso uno stato totalitario

Il 20 gennaio 2022 ritenevo opportuno pubblicare un ulteriore articolo sull’argomento:
Covid-19: un esperimento di psicosi di massa

L’intervista video realizzata da Elisa Satta allo psicologo clinico Mattias Desmet mi fornisce l’occasione di ascoltare il professore che spiega i punti salienti del suo ultimo libro “Psicologia del totalitarismo“.
L’autore analizza in maniera approfondita le ragioni per cui un nuovo tipo di totalitarismo si sta sempre più insinuando nella nostra società a livello globale attraverso il fenomeno che chiama “formazione di massa” che conduce a una sorta di ipnosi collettiva.

Questa sua interpretazione affonda le radici sin da prima del giungere della pandemia e proprio in questi ultimi due anni si acutizza e trova terreno fertile per attecchire ancor più. Il professore offre però anche una soluzione come alternativa a questa visione distopica della realtà, tutt’altro che irreale, in cui massificazione, transumanesimo, meccanicismo biologico sembrano padroneggiare.
Sono 60 minuti di intervista da ascoltare con molta attenzione.
Buona visione.

 

Facebook Comments Box