venerdì, Luglio 19, 2024

Nuove Acque proroga al 15 ottobre il termine per accedere alle agevolazioni tariffarie per famiglie numerose e utenze deboli

I PIU' LETTI

Arezzo, 2 ottobre 2020 – Nuove Acque, il gestore del servizio idrico della provincia di Arezzo e parte di quella di Siena, proroga la scadenza per accedere alle agevolazioni tariffarie previste per le famiglie numerose e per le utenze socialmente deboli. In accordo con l’Autorità Idrica Toscana, ci sarà tempo fino al 15 ottobre 2020 per partecipare al bando e ottenere l’integrazione economica al Bonus Idrico previsto dall’Autorità Nazionale ARERA (Bonus Idrico 2020).

 

Il bando per ottenere le agevolazioni tariffarie per il servizio idrico si rivolge alle utenze “domestico residente” dirette e indirette (condominiali). Il requisito per accedere al bonus per le utenze “deboli”, oltre alla residenza nel luogo della fornitura, è il reddito ISEE pari o inferiore a 8.265,00 euro. Per il bonus destinato alle famiglie numerose la soglia ISEE si alza fino a 20.000 euro per nuclei familiari con più di 3 figli a carico.

 

Tutte le indicazioni sui requisiti necessari e le modalità di presentazione delle domande sono online sul sito di Nuove Acque (www.nuoveacque.it) nella sezione “Agevolazioni tariffarie” accessibile direttamente dall’homepage. In alternativa, gli operatori del call center risponderanno a ogni richiesta di chiarimento su requisiti e modalità di presentazione delle domande per accedere a tutte le agevolazioni ai seguenti contatti:

 

  • 800391739 (gratuito da telefono fisso) – 199138081 (da mobile, a pagamento secondo il proprio piano tariffario), dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 e il sabato dalle 8.30 alle 13.30;
  • live chat accessibile dal sito www.nuoveacque.it dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.30 e il sabato dalle 8.30 alle 13.30.

ULTIM'ORA

Gli imprenditori casentinesi scrivono all’Assessore regionale Baccelli sui cantieri della SR71

Gli imprenditori casentinesi uniti da undici anni nel progetto di Prospettiva Casentino a favore dei giovani e delle scuole della vallata, si uniscono all’appello dei sindaci Filippo Vagnoli, Federico Lorenzoni e Luca Santini in rappresentanza dei comuni di Bibbiena, Poppi e Pratovecchio Stia. Il gruppo degli imprenditori ha infatti deciso di scrivere a loro volta una lettera all’Assessore regionale Baccelli per chiedere, sulla scia della lettera dei sindaci, una migliore gestione dei cantieri sulla SR71 per evitare disagi primariamente alla popolazione, ma anche alle tante attività produttive della vallata che utilizzano questa importante arteria di collegamento verso il capoluogo provinciale. […]

More Articles Like This