lunedì, Giugno 17, 2024

Pochi giorni a “PAN DE’ MIA”, Tovaglia a Quadri 2020

I PIU' LETTI

Ancora pochi giorni di attesa e poi finalmente arriverà il tanto atteso momento in cui tutti potranno gustare “PAN DE’ MIA”, il film che caratterizza l’edizione 2020 di Tovaglia a Quadri. Un progetto nuovo e differente, in un anno che, a causa dell’emergenza Coronavirus, ha cambiato le nostre vite e le nostre abitudini. Anche Tovaglia a Quadri cambia “il suo abito”, senza però perdere quelle caratteristiche che lo hanno reso evento unico ed irripetibile in ognuna delle ventiquattro edizioni precedenti. Sarà così anche questa volta, seppure in una versione inedita.

Tre le tipologie di biglietti acquistabili nel sito www.tovagliaquadri.com, pacchetti che permettono opzioni differenti e che sono stati pensati per venire incontro alle esigenze degli spettatori. Ci sarà tempo fino alla mezzanotte di venerdì 21 agosto per usufruire dei pacchetti “Tovaglioli” (45€) e “Commensali” (90€) e per partecipare quindi alla PRIMA VISIONE del film in programma domenica 23 agosto al Teatro di Anghiari.
Un appuntamento pensato per ringraziare tutti coloro che hanno creduto nel progetto, sostenendo Tovaglia a Quadri anche in questo anno così particolare. I biglietti singoli da 15 euro potranno invece esser acquistati anche nei giorni successivi (fino al 6 settembre) e consentiranno di vedere il film in una sera a scelta, nella fascia oraria indicata

Tovaglia a Quadri 2020 – Il Film è una produzione dell’Associazione Teatro di Anghiari, realizzata con il contributo della Regione Toscana, del Comune di Anghiari, del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo e con la collaborazione dell’Associazione Pro Anghiari. Main sponsor: Busatti Srl. Partner tecnico per la diffusione in streaming: Ipkom Srl. Sponsor: Biokyma Srl, Ecosanit, Grande Impero, Gruppo Alimentare Valtiberino, S-Eri Print, Verretta, Vimer Srl

 

ULTIM'ORA

Ilaria Salis in Italia lunedì per il suo compleanno: compie 40 anni

È attesa in Italia per lunedì 17 giugno Ilaria Salis, la maestra 39enne che è tornata in libertà ieri, 14 giugno, in virtù dell’immunità che spetta agli europarlamentari. Salis, detenuta a Budapest dall’11 febbraio 2023 (su di lei pende l’accusa di aver aggredito e ferito due militanti di estrema destra), aveva ottenuto i domiciliari una decina di giorni fa e poi, ieri, alla luce dell’elezione al Parlamento europeo con Avs, è tornata in libertà ed è stata anche ‘liberata’ del braccialetto elettronico che le era stato messo nel passaggio dal carcere ai domiciliari. A questo punto, la 39enne può tornare […]

More Articles Like This