Un’antologia di poesie per raccontare l’identità di Raggiolo

RAGGIOLO (AR) – Una raccolta di poesie per esprimere e raccontare l’identità di Raggiolo. L’iniziativa, dal titolo “Una poesia per Raggiolo”, è stata promossa dalla Brigata di Raggiolo con la volontà di coinvolgere chi vive o ha vissuto il borgo casentinese in un percorso letterario volto a instaurare un collegamento tra il luogo e le parole dei grandi poeti. L’invito era infatti ad individuare una poesia o un estratto di una poesia capaci di rappresentare gli elementi maggiormente caratterizzanti del piccolo paese alle pendici del Pratomagno, inviandoli poi per posta elettronica e contribuendo così alla realizzazione di una simbolica antologia raggiolatta.

“Una poesia per Raggiolo” si è sviluppato nel periodo delle festività natalizie ed è terminato con la raccolta di trentotto poesie che permettono di descrivere i vicoli in pietra, la natura verdeggiante, i silenzi e le tradizioni di uno dei borghi più belli d’Italia attraverso i componimenti di alcuni dei più celebri scrittori della letteratura nazionale (da Francesco Petrarca a Gabriele D’Annunzio, da Giosuè Carducci a Giovanni Pascoli, fino ai più attuali Alda Merini e Mario Luzi) e della letteratura straniera quali Emily Dickinson, Lord Byron e Johann Wolfgang von Goethe.

Le poesie selezionate e condivise evocano luoghi, emozioni e ricordi in un’ottica intima e personale, fornendo uno strumento di ispirazione per raccontare e per rappresentare Raggiolo. Questa mobilitazione è stata impreziosita anche da un ulteriore esercizio di fantasia e di creatività, con alcuni partecipanti che si sono messi alla prova nella scrittura di poesie originali dedicate a Raggiolo o nella libera reinterpretazione di poesie classiche per crearne un legame con il borgo.

L’antologia ricavata da “Una poesia per Raggiolo” sarà pubblicata e disponibile sul sito www.raggiolo.it a partire da venerdì 14 gennaio, poi i testi saranno condivisi sui social network della Brigata di Raggiolo e, infine, diventeranno materiale per un’iniziativa letteraria da mettere in scena nel corso dell’estate.

«Le parole dei poeti – commenta Franco Franceschini, presidente della Brigata di Raggiolo, – forniscono spesso una chiave di lettura inedita, emozionante e meravigliosa per interpretare il mondo, dunque il tentativo è stato di collegare queste parole al borgo di Raggiolo, trovando una positiva mobilitazione che ha permesso di raccogliere ben trentotto testi. Ringraziamo tutti coloro che hanno contribuito a questa partecipata iniziativa volta a valorizzare il luogo attraverso un inedito sguardo poetico».