sabato, Febbraio 24, 2024

Zuppa profumata d’autunno

I PIU' LETTI

Bentornati a tutti alle ricette di Zenzero&Cannella!!
Adoro letteralmente la ricetta che vi presento oggi, per i colori, i sapori e soprattutto i profumi d’autunno…tra gli ingredienti troverete anche dello zenzero grattugiato fresco che però non percepirete affatto nel risultato finale se non nel gustoso equilibrio di aromi e spezie, perché insieme all’organo fresco ed alla menta otterrete una zuppa dai profumi e sapori fantastici, ve lo assicuro!

Vi consiglio se lo possedete già di utilizzare per l’intera cottura un tegame di terracotta con sotto uno spargi fiamme, potrete gustare la netta differenza, questo é un piccolo ma grande dettaglio che vi sorprenderà!
In una serata fredda d’autunno perché non scaldarsi il cuore con la famiglia ed una profumatissimo zuppa calda tanto particolare quanto squisita?! E se volete utilizzarla per piccole ciotole monoporzioni da degustazione sorprenderete anche gli amici per un aperitivo invernale fuori dal comune!

INGREDIENTI PER 6 PERSONE:
1KG patate dolci
1 kg zucchine verdi
1 porto grande pulito di circa 400 gr
400 gr zucca gialla pulita(io ho usato la napoletana)
30 gr zenzero fresco grattugiato
2 L brodo vegetale
1 ciuffo (circa 10 rametti) origano fresco
1 ciuffo (circa 5 rametti) menta fresca
1 cucchiaio noce moscata grattugiata al momento
Sale, pepe q.b.
Olio extravergine di oliva

Vi servirà inoltre(facoltativo) :
1 minipimer ad immersione

Per decorare: qualche rametto fresco in più di menta ed origano.

L’idea in più : servire con dei crostini di pane croccanti.

PREPARAZIONE:
Tritare il porro e le erbette fresche finemente a coltello, porre sul fuoco il tegame con 6/7 cucchiai-o quanto basta-di olio extravergine di oliva e far soffriggere alcuni minuti il tutto girando spesso con un mestolo di legno.

Aggiungere la noce moscata, alcune grattugiate di pepe fresco, un cucchiaino di sale e proseguire la cottura. Quando il soffritto si asciugherà troppo aggiungere 3/4 cucchiaiate di brodo e lasciar andare fino ad assorbimento completo.
Ripetere quest’ultima operazione almeno 3 volte per un totale di circa 10/15 min di cottura del soffritto.

Aggiungere a questo punto tutte le verdure lavate, pulite e tagliate a cubettoni ed un un’altro cucchiaino di sale. Mescolare bene, coprire il tegame lasciando una piccolissima fessura  e lasciar cuocere a fuoco medio/vivace senza aggiungere altri liquidi.

Ogni 5 minuti rimestare bene con il mestolo di legno. Vedrete che le verdure rilasceranno pian piano il loro liquido interno e non si attaccheranno. Proseguire la cottura in questo modo per almeno 20 min dopodiché aggiungere il brodo e riportare a bollore.

Coprire sempre lasciando una piccolissima fessura e lasciar bollire piano piano su fiamma al minimo almeno 1 ora e mezza, meglio se due in modo da fare insaporire benissimo tutta la zuppa.
Regolare bene di sale e pepe, passare pochi secondi al minipimer per creare una bella crema corposa di base ma lasciando diversi pezzettoni.

Spengere e lasciar raffreddare 10/15 minuti minimo prima di servire.
In alternativa potete prepararla anche il giorno prima, conservare in frigo e scaldare al momento.
Impiattare decorando con un filo di olio ed erbette fresche a piacere.
Gustare questa squisitezza con calma e relax.

Alla prossima ricetta
Chiara Castellucci

ULTIM'ORA

In Casentino i campionati mondiali di pesca

Lontana dagli echi e dalle polemiche sulle prossime Olimpiadi invernali, c’è un’Italia, che si attrezza ad ospitare eventi mondiali in una cornice di sostenibilità: è il caso del torrente Solano, in provincia di Arezzo, dove si sta lavorando per organizzare, dal 4 al 7 Aprile, il Campionato del Mondo di Pesca alla Trota con Esche Naturali per Nazioni e per Club, assegnato al comune di  Castel San Niccolò. “Il Contratto di Fiume Casentino H2O, sottoscritto nel Dicembre 2022,  è partito proprio dalla pesca sportiva – ricorda Serena Stefani, Presidente del Consorzio di bonifica 2 Alto Valdarno, capofila del percorso partecipativo  – La prima […]

More Articles Like This